Forgot your password?

We just sent you an email, containing instructions for how to reset your password.

Sign in

  • Torre Annunziata (NA)

    Siamo stati accolti con la cortesia e il sorriso che conosciamo bene essere “marchi di fabbrica” di quei luoghi e per questo ringraziamo chi si è adoperato per questo. Ma un grazie speciale va a don Mimmo, direttore dell’Oratorio SdB di Torre che ci ha accolti e mostrato l’opera dei salesiani in quel luogo.

    L’entusiasmo, la gioia, la fede di don Mimmo stridono con ciò che si vede a Torre. E’ un paese da TG, da copertina di cronaca, da camorra, spaccio, delinquenza, disoccupazione, disagio minorile dilagante, analfabetismo, fatiscenza e scarse speranze per il futuro.

    Eppure i Salesiani e le FMA a Torre sono vivi! E con loro sono vivi tanti onesti cittadini, in particolare i giovani, che ogni giorno scelgono di impegnarsi per il futuro loro e della città. Essere animatore, educatore, volontario, catechista, in quei luoghi significa SCEGLIERE CON DECISIONE DA CHE PARTE STARE. Significa, con coraggio, farlo sapere agli altri, anche a coloro per i quali si diventa “scomodi” perché non si tace.

    Ho avuto l’impressione che don Bosco, non vorrebbe che i suoi figli stessero altrove se non lì, nel quartiere Carminiello di Torre. E credo che conoscere don Bosco significhi anche conoscere dove egli opera ogni giorno.

    Una ragazza, su un cartellone in Oratorio scrive: “Grazie don Bosco perché hai inventato l’Oratorio, che per me è la mia casa”.

    Don Mimmo nella sua omelia ha detto che l’arma più forte che hanno contro la malavita è “stare insieme”. Il MGS è con voi e prega per voi. E io questo 31 gennaio, nel mio piccolo, pregherò Maria con un’intenzione particolare per tutta la comunità di Torre Annunziata.
    • Share

    Connected stories:

About

Collections let you gather your favorite stories into shareable groups.

To collect stories, please become a Citizen.

    Copy and paste this embed code into your web page:

    px wide
    px tall
    Send this story to a friend:
    Would you like to send another?

      To retell stories, please .

        Sprouting stories lets you respond with a story of your own — like telling stories ’round a campfire.

        To sprout stories, please .

            Better browser, please.

            To view Cowbird, please use the latest version of Chrome, Safari, Firefox, Opera, or Internet Explorer.