Forgot your password?

We just sent you an email, containing instructions for how to reset your password.

Sign in

  • ...ieri sera ero sola in cucina...era buio e c'era silenzio...il pensiero di te era così forte che sentivo dolore, credimi, perciò ti ho scritto...dovevo farlo, non ho voluto trattenermi, non ho potuto.

    Nel silenzio c'era qualcosa che ha attirato la mia attenzione, qualcosa di insolito un leggero fruscio, mi sono un pò spaventata, ero inquieta ...
    mi sono messa in ascolto e poi ho visto muovere qualcosa, impercettibili movimenti leggeri battiti...d'ali...non ci crederai ma una piccola farfalla era imprigionata nella busta delle noci, l'ho vista e non ho fatto nulla...l'ho lasciata lì a lottare forse stanca.

    Stamattina non c'era più, forse è riuscita ad uscire ...mi sentivo colpevole, ma non averla vista più mi ha reso felice...ce l'ha fatta da sola!! vedi...tutto riconduce sempre allo stesso punto...si lotta per ciò che si vuole o si crede, fino allo sfinimento, ma c'è sempre possibilità di recupero ..

    come posso ora, dirti ancora una volta che ti amo...

    Forse l'inverno è finito, benvenuta primavera!!!!!
    • Share

    Connected stories:

About

Collections let you gather your favorite stories into shareable groups.

To collect stories, please become a Citizen.

    Copy and paste this embed code into your web page:

    px wide
    px tall
    Send this story to a friend:
    Would you like to send another?

      To retell stories, please .

        Sprouting stories lets you respond with a story of your own — like telling stories ’round a campfire.

        To sprout stories, please .

            Better browser, please.

            To view Cowbird, please use the latest version of Chrome, Safari, Firefox, Opera, or Internet Explorer.