Forgot your password?

We just sent you an email, containing instructions for how to reset your password.

Sign in

  • Non gli mancava nulla per essere felici. Avevano due gambe, due braccia, due occhi per guardare il mondo.
    La giovinezza sconsiderata e ingenua della primavera. Lui con i suoi ventisei anni e la curiosità di un animale cresciuto troppo in fretta e senza un padre. Lei con le sue diciannove estati di sole e bambole spettinate nella cesta dei giochi. Quando si conobbero Tima calzava sandali di plastica rossa e non si pitturava ancora le unghie dei piedi. Lui le si avvicinò per chiederle il nome. Tima lo pronunciò schiudendo le labbra e indugiando sulla seconda sillaba, con la vocale aperta di una bocca rosa che lasciava intravedere la lingua. Dopo due settimane la lingua di lui sfiorava quel nome senza bisogno di usare parole.
    “Cosa succederà adesso?” chiese Tima dopo quel primo bacio.
    “Cosa intendi dire?”
    Si vergognava a dirlo. Ricordava il bacio dei suoi quattordici anni, il cuore un passo avanti a lei che correva lungo le scale per raggiungere il ragazzo fermo sulla strada ad aspettarla. Ricordava il bacio dei suoi sedici anni e le mani che cercavano una donna che non c’era.
    “Stiamo insieme?”
    Lui sorrise a quella domanda, stringendo l’abbraccio intorno alla sua vita e raccogliendo il primo petalo di un fiore profumato, forse senza saperlo.
    Bisogna fare attenzione alla felicità, perché arriva spesso in punta di piedi e può calzare sandali di plastica rossa.
    • Share

    Connected stories:

About

Collections let you gather your favorite stories into shareable groups.

To collect stories, please become a Citizen.

    Copy and paste this embed code into your web page:

    px wide
    px tall
    Send this story to a friend:
    Would you like to send another?

      To retell stories, please .

        Sprouting stories lets you respond with a story of your own — like telling stories ’round a campfire.

        To sprout stories, please .

            Better browser, please.

            To view Cowbird, please use the latest version of Chrome, Safari, Firefox, Opera, or Internet Explorer.