Forgot your password?

We just sent you an email, containing instructions for how to reset your password.

Sign in

  • La strada è deserta. Parcheggio la macchina e prendo la borsa dal bagagliaio. Avrei voluto fare un po' di spesa ma come sempre ho fatto tardi in palestra.
    E' una serata tranquilla e primaverile, si sente l'aria cambiata.
    Un ragazzo, aria trasandata, attraversa la strada a 20 metri da me. Si attacca al citofono e suona ripetutamente borbottando qualcosa tra sè.
    "Simo, Simo!". Sembra nessuna risposta. "Simooooo!". Un piccolo rumore si percepisce.
    Bestemmia. "Hai qualcosa da bere? Una birretta, un qualcosa? C'è la partita e non ho niente da bere!". L'amico, immagino, dice che anche lui ha il frigo vuoto. Ancora bestemmie. "Beh, grazie, ciao". "Belin, c'è la partita e non ho un accidente da bere..."
    Sorrido, pensando al frigo vuoto che mi attende
    • Share

    Connected stories:

About

Collections let you gather your favorite stories into shareable groups.

To collect stories, please become a Citizen.

    Copy and paste this embed code into your web page:

    px wide
    px tall
    Send this story to a friend:
    Would you like to send another?

      To retell stories, please .

        Sprouting stories lets you respond with a story of your own — like telling stories ’round a campfire.

        To sprout stories, please .

            Better browser, please.

            To view Cowbird, please use the latest version of Chrome, Safari, Firefox, Opera, or Internet Explorer.